Qualcuno li chiama “i terribili due”

Qualcuno li chiama “i terribili due” Gli inglesi la chiamano Terrible two, una fase di profondi cambiamenti per il piccolo che comincia a percepirsi come unità corporea separata dai genitori Marisol Trematore, pedagogista e Francesca Zanella, pedagogista Improvvisamente urla, pianti inconsolabili e reazioni inaspettate. Il primo pensiero dei genitori è: «Ma cosa sta succedendo? Fino…

579 Visite totali, 0 visite odierne

Read More

Il significato di diventare padri

Il significato di diventare padri Mentre la gravidanza coinvolge corpo e mente della donna, l’uomo compie un graduale percorso di consapevolezza e responsabilità nei confronti del suo nuovo ruolo genitoriale Alessandro Volta, neonatologo Per la mamma i lunghi mesi di gravidanza rappresentano un torrente di emozioni: la scoperta di una nuova vita che cresce dentro…

499 Visite totali, nessuna visita odierna

Read More

Crescere … a tavola

Crescere… a tavola Un rapporto sano ed equilibrato con il cibo inizia da piccoli e può essere favorito dai comportamenti dei genitori e da semplici accortezze Annalisa Perino, pedagogista montessoriana «A scuola mangia tutto, senza fare storie! Solo a casa è un disastro… non mangia niente!». Perché? I motivi possono essere molteplici, ma certamente mangiare…

876 Visite totali, 0 visite odierne

Read More

Per vero, per finta: genitori e figli giocano insieme.

Per vero, per finta: genitori e figli giocano insieme L’interazione tra bambino e adulto nel gioco crea una complicità unica che aiuta a riconoscere e allenare le risorse relazionali di entrambi Chiara Borgia, pedagogista Una sfrontata linguaccia… vediamo se raccogli la sfida! L’offerta di una tazzina di caffè finto… bevi? Un timido sguardo senza parole……

366 Visite totali, 0 visite odierne

Read More

Restituiamo ai bambini il loro tempo

Restituiamo ai bambini il loro tempo Aiutiamo il piccolo a sviluppare la propria autonomia per crescere e apprendere, senza che faccia cose per le quali non è ancora pronto Sergio Conti Nibali, pediatra e direttore di UPPA Primo spunto: ieri ho chiesto a un bambino di otto anni di togliersi le scarpe per poterlo misurare…

232 Visite totali, 0 visite odierne

Read More

Faccio, sbaglio, imparo.

Faccio, sbaglio, imparo Se il bambino causa un danno, bisogna riconoscere l’innocenza all’origine del gesto e suggerirgli come far meglio senza arrivare a sgridarlo Annalisa Perino, pedagogista montessoriana «Vado ad annaffiare le piante!» dice Lara, una bambina di 4 anni, e la mamma risponde: «Sì, ma stai attenta a non bagnare!». Lara prende la brocca dalla…

1,442 Visite totali, 0 visite odierne

Read More